Biografia

Cinzia Maria Adriana Proietti

biografia

Cinzia Maria Adriana Proietti nata il 2 aprile 1969 ad Amelia, una cittadina della bassa Umbria. Vive attualmente a Terni insieme al marito Claudio, pianista, e i loro tre figli Lorenzo, Luca e Lavinia.

Sin da piccola si avvicina all’arte osservando il padre rilegare libri e costruire presepi artistici, tecnica presepistica che ha acquisito e perfezionato nel tempo attraverso corsi e laboratori e che coltiva con passione durante il tempo libero.

Inizia lo studio della musica molto presto, all’età di cinque anni, con lezioni di violino e pianoforte. Appena adolescente si appassiona all’arte canora. Entra in un mondo fatto di note, voci, costumi, trucchi, luci, suoni, dove la musica incontra la poesia e il canto si fonde con la parola e il racconto.

Dopo aver compiuto gli studi tecnico-commerciali nella propria città natale, prosegue il percorso musicale presso il Conservatorio Statale di Musica “G. Briccialdi” di Terni. Consegue dapprima il Diploma in Canto Lirico come soprano drammatico, sotto la guida di Ambra Vespasiani, poi il Diploma Accademico di II livello in Discipline Musicali con indirizzo Canto Barocco e Rinascimentale (equiparato a laurea magistrale), sotto la guida di Gloria Banditelli.

Prende parte a numerose stagioni lirico teatrali in qualità di cantante, aiuto regista, attrezzista e truccatrice.  Si specializza in tecniche vocali e musicali Orff-Schulwerk e Dalcroze, metodi che applica nell’insegnamento della musica presso il CDM Centro Didattica Musicale di Roma, scuole statali, istituti privati e centri sociali. 

Appassionata da sempre di teatro, poesia e scrittura creativa comunica le sue emozioni e le sue visioni attraverso parole e musica, un connubio imprescindibile che racconta in vicende di vita, amore, dolore e passione.

Partecipa attivamente alla diffusione della poesia intesa come mezzo di comunicazione universale. Le prime pubblicazioni sono opere poetiche: Crome (Bertoni editore, 2021), diSEGNI diVERSI. Indissolubilità fra segno e parola (Gambini editore, 2021), Linee di parole (Eretica Edizioni, 2023). Numerosi sono i componimenti selezionati per antologie poetiche a tiratura nazionale. In virtù delle manifeste competenze in ambito poetico e in ambito di promotrice culturale viene nominata Madre Fondatrice de La Repubblica dei Poeti (WikiPoesia), uno stato immaginario che celebra la creatività umana ed è finalizzato a valorizzare la poesia e i poeti.

Esordisce nella narrativa nel 2022 con il romanzo Il sapore delle sorbe. Vissuti di guerra 1917-1945 (Gambini editore) arricchito dalla prefazione del saggista e storico Ferruccio Fabilli e dalla postfazione dello scrittore e critico d’arte e letterario Luciano Lepri, ricevendo numerosi riconoscimenti tra i quali il “Premio Firenze”, il “Premio Argentario”, il “Premio Alberoandronico” e il Premio Internazionale d’eccellenza “Città del Galateo Antonio De Ferraris”.

Ha appena terminato la stesura del suo secondo romanzo dedicato alla figura femminile e basato sempre su storie realmente accadute, la prefazione “Uno sguardo, una vita, un racconto” è curata dal sociologo e scrittore Raffaele Federici.

Lavora attualmente su un altro progetto per raccontare la storia di una donna che con amore, coraggio e determinazione ha dato la possibilità a sette giovani di avere una famiglia e crescere nell’affetto.

Esprime i suoi sentimenti in un’interdisciplinarità di linguaggi. Nei suoi componimenti racconta il suo vissuto e l’essenza della vita osservata dai suoi occhi scrutatori. Appassionata d’arte. Nei dipinti esprime il suo stato d’animo e la sua visione del mondo. Le immagini nascono nel cuore, si affacciano nella mente per rigettarsi sulle tele e attraverso la stratificazione di forme e colori prendere vita. Le sue opere, selezionate in vari concorsi, sono state esposte in diverse mostre personali e collettive nazionali. 

Impegnata nell’associazionismo e nel sociale. Presidente dell’Associazione artistico culturale FŌRMA APS, organizza eventi multidisciplinari per divulgare e condividere  bellezza con proposte di qualità culturale elevata ove tutte le FORME d’arte si legano fra loro (https://www.associazioneculturaleforma.org/)

Istituisce il Premio Internazionale FŌRMA CULTURA, un concorso artistico e letterario, che ha l’obiettivo di riconoscere e far conoscere talenti e arricchire il patrimonio culturale e umano.

Fondatrice e Direttrice della Biennale Umbria Letteraria: una manifestazione interdisciplinare atta a valorizzare il territorio, un polo di incontro fra Regioni e tradizioni, un abbraccio di culture e storia tra editori, autori e lettori, musicisti e artisti. 

Socia del Rotary Club Amelia-Narni Distretto 2090 e membro della commissione Rotary Campus Umbria, un campus rivolto a ragazzi con disabilità. 

Vanta inoltre un’esperienza ventennale come imprenditrice nella produzione e commercializzazione di elettromedicali per uso fisioterapico e medico estetico, nella gestione dei sistemi di qualità e nell’organizzazione di convegni nazionali e fiere internazionali di settore. Event planner esperta di comunicazione.

Numismatica e filatelista. Le piace cucinare, sperimentare e cimentarsi nella creazione di nuove ricette, per questo è sempre alla ricerca di presidi Slow Food, di vecchi e nuovi sapori. Ama la natura e realizzare composizioni floreali e terrarium, piccoli mondi vegetali sotto vetro. Adora viaggiare.