Biografia

cinzia proietti

Cinzia Proietti

Cinzia Maria Adriana Proietti nasce nella cittadina umbra Amelia nel 1969, attualmente vive e lavora a Terni. Sin da piccola si avvicina all’arte osservando il padre costruire minuziosi presepi artistici e rilegare a mano libri antichi. Entra nel mondo della musica iniziando da bambina gli studi di violino. Si diploma in Canto Lirico, conseguendo successivamente il Diploma Accademico di II livello in Discipline Musicali con indirizzo Canto Barocco e Rinascimentale presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Briccialdi”. Prende parte a numerose stagioni lirico teatrali in qualità di cantante, aiuto regista, attrezzista e truccatrice. Si specializza in tecniche musicali Orff-Schulwerk e Dalcroze, metodi che applica nell’insegnamento, a seguito del quale nascono fiabe e racconti per bambini arricchiti di filastrocche e illustrazioni come “L’Isola di Tamburelan”, “Non solo Hansel e Gretel”. Organizzatrice di eventi, insieme al marito pianista, dà vita a una rassegna artistico musicale all’interno di dimore storiche e Musei in collaborazione con scuole, associazioni del territorio e la partecipazione della Sovrintendenza delle Belle Arti.

Appassionata di poesia e scrittura creativa comunica le sue emozioni e le sue visioni attraverso parole, musica e pittura. Partecipa attivamente alla diffusione della poesia intesa come mezzo di comunicazione universale. Pubblica una sua prima raccolta di Poesie composta da calligrammi ed acrostici dal titolo “diSEGNI diVERSI”, edita da Intermedia Edizioni. Autrice inoltre di una silloge poetica intitolata “Crome”, brevi poesie prosastiche, edita da Bertoni Editori. Diversi componimenti sono stati selezionati per alcune antologie poetiche a tiratura nazionale: “Isole” di Dantebus Edizioni, “Poetica…mente” curata da Marcello Soro per Bertoni Editore, “Parole in Fuga”, “La Panchina dei Versi” e “Verrà il mattino e porterà un tuo verso” di Aletti Editore. Ha appena completato la stesura di un romanzo storico dal titolo “Il sapore delle sorbe”, ambientato nelle due Grandi Guerre, basato su testimonianze vere, che verrà pubblicato entro l’anno 2021 da Gambini Editore. Sempre per la stessa casa editrice lavora a un saggio su “Cenni di Storia del Costume e il Costume nel Teatro d’Opera” che sarà pubblicato nel 2022.  

Comunica i suoi sentimenti in un’interdisciplinarità di linguaggi. Nei dipinti esprime il suo stato d’animo e la sua visione del mondo, nei suoi componimenti racconta il suo vissuto, l’essenza della vita osservata dai suoi occhi sognanti. Le immagini nascono nel cuore, si affacciano nella mente per rigettarsi sulle tele e attraverso la stratificazione di forme e colori prendere vita.

I suoi dipinti, selezionati in vari Concorsi, sono stati esposti in diverse Mostre Collettive Nazionali e nel 2022 seguiranno un Tour nel Mediterraneo, in Campania, Sicilia e Tunisia, mentre a gennaio esporrà le sue opere alla Prima Biennale di Pittura a Vercelli.

Ama il cibo e la cucina, sempre alla ricerca di presidi Slow Food, di vecchi e nuovi sapori. Ama la natura e realizzare i suoi piccoli mondi vegetali sotto vetro. Adora leggere e nel tempo libero costruire presepi artistici.